Network Bar

sabato 4 settembre 2004

Non c'è mai fine...

...a quello che può fare la crudeltà umana.
...a quello che può immaginare un gruppo di persone che vogliono fare del male.
Quando la crudeltà si annida nell'animo umano, niente si salva e tutto viene spazzato via, a patto che gli altri, quelli che non sono crudeli, quelli che non hanno alcun desiderio di trasformarsi in armi appuntite ed affilate, quelli, che spesso sono la maggioranza, che desiderano solo vivere in pace, costoro, decidano che chi ha fatto di se stesso un'arma affilata ed appuntita è di gran lunga superiore, è di gran lunga migliore, ha sempre e comunque ragione, qualunque sia il torto dei morti.

Nessun commento:

Posta un commento